Progettare un futuro sostenibile
Wechat
12.04.2021

Progettare un futuro sostenibile

Progettare un futuro sostenibile

condividi:

Il corretto rapporto tra progresso tecnologico e rispetto delle risorse naturali si configura sempre più come un elemento di primaria importanza per lo sviluppo in ogni settore di attività umana, e in particolare nel comparto delle costruzioni e dei sistemi collegati all’abitare ed agli spazi ufficio.

Il Gruppo Molteni ha posto da sempre grande enfasi sui concetti di qualità e durabilità dei propri prodotti.

/01 Dar vita al prodotto.


Giunti a fine vita gli oggetti disassemblati nelle loro parti costitutive possono essere facilmente avviati a riciclo. Materiali naturali come vetro e pietra, ritornano così ad essere recuperabili attraverso un processo di economia circolare virtuoso. Inoltre, la tipologia dei materiali impiegati viene attentamente valutata nella fase progettuale, evitando il più possibile di impiegare materiali non riciclabili o provenienti da cicli produttivi altamente inquinanti.

/02 Lavorazioni a salvaguardia dell'ambiente.


Ulteriori aspetti fondamentali come la salvaguardia della sicurezza dei lavoratori, la salubrità degli ambienti di lavoro ed i risparmi nel consumo di energia elettrica e termica sono al centro del processo. Esempi sono l’impiego di vernici a base acquosa per le componenti laccate, l’utilizzo di componenti in legno ed impiallacciature provenienti da piantagioni certificate FSC (Forest Stewardship Certificate) a salvaguardia del patrimonio forestale mondiale. Efficienti impianti di aspirazione di tutte le particelle di legno derivanti dalla lavorazione, che vengono avviate alle centrali termiche aziendali per creare energia e calore pulito.

/03 Sedi aziendali.


Coerentemente con la politica di contenimento e razionalizzazione dei consumi energetici condotta dall’azienda, 3 siti aziendali, Turate e Verano Brianza e la Divisione Imbottiti di Giussano, sono stati dotati di impianti fotovoltaici posizionati sulle coperture. Essi producono l’energia, necessaria all’illuminazione e al condizionamento climatico degli uffici e di una parte della fabbrica.

Il 2021 porta nuovi progetti che contribuiscono alla sostenibilità del nostro pianeta.

Una nuova cuscinatura ecosostenibile.

In esclusiva per il sistema di divani Paul, il progetto segna un passo importante verso l’utilizzo di beni sempre più vicini all’ambiente. La nuova fibra è sintetica, in 100% poliestere riciclato e biodegradabile. Progettata per tornare alla natura, rappresenta una soluzione olistica e sostenibile per l’usura del prodotto e l’eventuale fine vita.

Un nuovo tessuto in collaborazione con Kvadrat.

Il tessuto si distinguono per la loro morbidezza che ricorda le fibre naturali: Reflect offre 23 colori in un filato riciclato al 100% ottenuto da bottiglie in PET. Il tessuto è realizzato tramite un processo che è molto più efficiente rispetto a quello del poliestere vergine, poiché comporta un minore utilizzo di energia e di sostanze chimiche, così come emissioni di CO2 ridotte al minimo. Di conseguenza, Reflect è ideale per chi è alla ricerca di un tessuto con un impatto ambientale significativamente ridotto.

Anche il packaging fa parte del processo di industrializzazione del prodotto.

Un progetto da poco avviato porterà a breve alla eliminazione totale di tutto il packaging derivato da prodotti petroliferi come, ad esempio, la plastica ed il polistirolo, sostituendolo con materiali di origine naturale principalmente derivati dalla cellulosa o dal legno.

Per restare aggiornato sui prodotti, le novità e gli eventi del Gruppo Molteni

    Select your country