Michele De Lucchi - designer Molteni&C
Wechat

Michele De Lucchi

Michele De Lucchi

condividi:

"Progettare non è solo fare bei edifici e bei oggetti, ma indagare sui bisogni e sulle ambizioni dell’uomo"

Michele De Lucchi

Michele De Lucchi (1951) nasce a Ferrara. Negli anni ’80 comincia a disegnare lampade ed elementi d'arredo per le più conosciute aziende italiane ed europee. Spaziando dal prodotto all'arredo alla grafica, il suo approccio al progetto – globale e trasversale – fa dell'architettura un sistema integrato. Produzione Privata è il marchio con cui progetta oggetti e piccoli arredi, realizzati collaborando con maestranze artigiane. In particolare per Unifor ha progettato il sistema MDL, Secretello e Hatch.

Dopo la laurea in Architettura a Firenze, nel corso degli anni ‘80 consolida il rapporto con Olivetti, iniziato nel 1979 grazie a Sottsass, che a De Lucchi aveva affidato i progetti dei sistemi d'arredo per ufficio della divisione Synthesis. Nel 1987 esce la Tolomeo per Artemide, lampada da tavolo con la quale De Lucchi vince il primo Compasso d'oro ADI; il secondo sarà per la stampante Artjet 10 di Olivetti. Negli anni recenti sviluppa numerosi progetti di architettura per committenze private e pubbliche e cura l'allestimento di importanti mostre.

Michele De Lucchi
per Molteni&C

Per restare aggiornato sui prodotti, le novità e gli eventi del Gruppo Molteni

    Select your country