Wechat

L’auditorium di Gio Ponti per il Time&Life Building a New York

Jan 2018
Peter Hefti
L’auditorium di Gio Ponti per il Time&Life Building a New York

Il progetto degli architetti Harrison, Abramovitz & Harris nasce come primo ampliamento dell’area a est del Rockefeller Center, progetto di Raymond Hood, realizzato nel corso degli anni ’30, capolavoro dell’art deco americana. Il committente è ancora Nelson A. Rockefeller, che nel 1957 diede il via ai lavori di scavo. Il Time&Life è completato in tempi record e viene inaugurato nel dicembre 1959. Madrina di eccezione è Marilyn Monroe che al Superintendents’ Club incontra stampa e personalità, decretando il successo del grattacielo.

La torre principale, alta 179 metri con i suoi 48 piani, tutto metallo e vetro, resta il progetto più bello degli architetti Harrison, Abramovitz & Harris, per la sua semplicità e il corretto rapporto tra superfici vetrate e l’acciaio della struttura portante. Peculiare è la piazza a “L” antistante l’edificio, con il pavimento a onda che ricorda quello di Copacabana ma pi  precisamente ispirato a un ristorante a Belo Horizonte progettato da Oscar Niemeyer nel 1947. In tempi successivi sono state aggiunte una fontana rettangolare e una scultura, “Cubed Curve”, di William Crovello. L’interno è sorprendente. Harrison si occupa personalmente della lobby, rivestita interamente da pannelli di acciaio satinato, cui vengono aggiunte opere d’arte di Josef Albers e la parete di ingresso ispirata a Mondrian, opera di Fritz Glamer. Considerata tutt’ora la più  bella lobby di New York, è stata inserita, nel 2002, come Heritage Landmark dalla Preservation Commission di New York.

schizzo di Gio Ponti, Domus 383, ottobre 1961. Courtesy Gio Ponti Archives, CSAC Parma schizzo di Gio Ponti, Domus 383, ottobre 1961. Courtesy Gio Ponti Archives, CSAC Parma
Time&Life Auditorium, progetto di Gio Ponti, 1959. Courtesy Gio Ponti Archives, CSAC Parma Time&Life Auditorium, progetto di Gio Ponti, 1959. Courtesy Gio Ponti Archives, CSAC Parma

Oltre a Harrison e Gio Ponti, che progetta l’auditorium posto sul terrazzo del corpo frontale alto 8 piani, altri architetti di grande fama progettano e realizzano spazi all’interno dell’edificio, come Alexander Girard, autore del ristorante La Fonda del Sol, ispirato al Sud America sia nella cucina che nell’arredo curato in ogni dettaglio; Charles Eames, con le reception e lobby della rivista Time poste al 27°, 28° e 29° piano; William Tabler, che progetta il ristorante corporate di Time posto al 47° piano; George Nelson, cui si deve l’Hemisphere Club/Tower Suite, al tempo il ristorante più alto di New York, posto al 48° piano.

Questi spettacolari spazi, progettati da designer e architetti tra i pi  innovativi del dopoguerra, resero il Time&Life Building uno dei luoghi di ritrovo più alla moda di New York, dove si potevano incontrare personalit  del mondo dell’informazione – come Henry R. Luce, chief editor di Time – del mondo dello spettacolo, come Marilyn Monroe, fotografi, come Robert Capa o Lionel Feininger, businessman e imprenditori di successo, su tutti Nelson Rockefeller, e naturalmente politici e uomini di stato, come John Fitzgerald Kennedy, 35  presidente degli Stati Uniti.

La vita al Time&Life fin dall’inaugurazione era intensa e stimolante. I giornalisti di Time Inc. chiamavano tutto il complesso la “Casa”, una meta imprescindibile per ogni turista in visita a New York, grazie anche ai ristoranti e luoghi di ritrovo ospitati nel building. Il Time&Life   stato protagonista di film e serie televisive, come “I sogni segreti di Walter Mitty” (“The Secret Life of Walter Mitty”) del 2013, in cui il protagonista, un responsabile negativi interpretato da Ben Stiller, deve risolvere il mistero di un negativo fotografico scomparso, destinato a essere la nuova copertina di Life. Anche nella serie televisiva di grande successo “Mad Men”, ambientata negli anni ’60, il building è protagonista. Un palcoscenico d’eccezione, che rappresenta il “manifesto del design e dell’architettura” americani del dopoguerra.

Stay in touch
Ai sensi della normativa privacy, i dati personali saranno trattati da Molteni&C S.p.A nel rispetto della nostra Politica di protezione dei dati personali. In qualsiasi momento, l'utente può esercitare i propri diritti o revocare i consensi eventualmente prestati, anche inviando una mail a privacy@molteni.it
Ricevi in anteprima news, storie, ispirazioni.

Select your country

1/4

Prenota un appuntamento nello store più vicino a te

Ti invitiamo a compilare il form, il nostro team ti ricontatterà al più presto.

Please search and select a store near you
No location found, please insert a valid location an try again

2/4

1/3

Find the right time

3/4

2/3

about your space

4/4

3/3

about yourself

  • Privacy
  • Ai sensi della normativa privacy, i dati personali saranno trattati da Molteni&C S.p.A nel rispetto della nostra Politica di protezione dei dati personali. In qualsiasi momento, l'utente può esercitare i propri diritti o revocare i consensi eventualmente prestati, anche inviando una mail a privacy@molteni.it
  • Ho preso visione dell’informativa per il trattamento dati personali di Molteni&C. - S.p.A.
    • al trattamento dei miei dati personali per la ricezione di comunicazioni marketing (con mezzi automatizzati e tradizionali) da parte di Molteni&C S.p.A., così come descritto nel punto B) dell'Informativa Privacy
    • al trattamento dei miei dati personali per finalità di profilazione ed analisi di abitudini e scelte di consumo, così come descritto nel punto C) dell'Informativa Privacy
    • alla cessione dei miei dati personali alle società del Gruppo Molteni come indicato al punto D) dell’Informativa Privacy

Clicca qui per cambiare immagine
Il testo che hai inserito non corrisponde all'immagine. Per favore prova di nuovo.

Grazie per la richiesta di appuntamento

You will receive a confirmation email in your inbox with all the details you need. In the meantime, you can keep browsing through Molteni’s collections and products.
Sorry, something went wrong. Please, try again later.